Home | About | Filosofia | Contatti

Il signore degli agnelli

Il Convivio Troiani

Indirizzo:
Vicolo dei Soldati, 31
00186 Roma
Centro storico
Tel. e Fax +39 06.6869432
Email: info@ilconviviotroiani.com
Sito web: www.ilconviviotroiani.com
Aperto: solo la sera
Giorno di chiusura: domenica
Tipo di cucina: creativa
e del territorio
Chef: Angelo Troiani
Maitre: Giuseppe Troiani
Sommelier: Massimo Troiani
Carte di credito accettate: tutte
Tavoli all’aperto: no
Ferie: 1 settimana ad agosto
Prezzo medio (bevande escluse):
Gran Menu Degustazione: da 80 a 98 E.
Alla carta: E. 115
Sono anche disponibili le porzioni degustazione sui primi e secondi piatti della carta
Menu Capodanno
: E. 270 (abbinamento vini E. 90)

I giudizi delle Guide
Michelin 2013
1 stella Michelin
L’Espresso 2013: 16,5
1 cappello e il bicchiere
Gambero rosso 2010
83 e 2 forchette (cucina 56 - cantina 18 – servizio 8 - bonus 1)
Segnalato da Identità golose

La ricetta dello chef
Zuppa riposata di Vignarola con salame Corallina scampi al lemon grass e cacione

Le specialità

  • Fiori di zucca ripieni di mozzarella e acciuga con salsa di peperone rosso
  • Foie gras d’anatra al torcione in crosta di fichi moscioni, noci, scaglie di cioccolato, melagrana e pan brioche
  • Spiedino di quaglia con asparagi e funghi chiodini caramellati
  • Piccione arrostito all’alloro con salsa di mandarino, patate fumé, broccolo siciliano
  • Agnello da latte della campagna romana in quattro cotture
  • Variazione di maialino biologico del Lazio
  • Vermicelli bucati di Gragnano alla Amatriciana
  • Il tiramisù del Convivio
  • Piccola pasticceria

Vini

Una delle Cantine più ampie e con interessante profondità di annate di Roma

Sfiziosità dal Menu

  • Appetizer: diversi ogni giorno
  • Carpaccio di orata con insalata di mele
  • Pappardelle al mattarello con crostacei, trippa di maiale, pecorino e menta [ricetta]
  • Soufflè di caciocavallo podolico e miele di pera con misticanza di erbe
ristorante
Lo chef Angelo Troiani partecipa all'iniziativa
Assaggi di Teatro

“Noi non ci invitiamo l’un l’altro per mangiare e bere semplicemente” - fa dire Plutarco a uno dei personaggi delle sue Dispute conviviali - “ma per mangiare e bere insieme”. Ed è facile e naturale riscoprire la vocazione conviviale nelle sale di essenziale e raffinata eleganza di questo ristorante nel cuore di Roma, a pochi passi da piazza Navona e dal Tevere. Il solido portone si affaccia sulla via che prende il nome dai soldati che stavano di vedetta su un’antica torre i cui resti sono visibili ancora oggi in cima al palazzo che ospita Il Convivio dei fratelli Troiani: Giuseppe, attento coordinatore della sala, Massimo, appassionato conoscitore di vini e Angelo, uno degli Chef più interessanti del panorama gastronomico di Roma.



Appetizer di Angelo Troiani a base di zucca e tartufo
Dire Convivio Troiani significa evocare eleganza, stile, atmosfere ovattate, ma equivale soprattutto a lasciarsi conquistare dal talento dello Chef Angelo Troiani
e scoprire la piena maturità, la sensibilità e l’equilibrio fra passione e modestia che percorrono, come un riflesso del proprio carattere affettuoso e rigoroso, tutte le sue proposte di cucina. Una cucina veramente moderna, naturale e saporita, caratterizzata da pulizia degli elementi, rispetto dei prodotti e delle tradizioni del territorio rivitalizzate dalla ricerca e dalla scintilla della fantasia. Persuadono i contrasti, ideati con sapienza, come pure i sapori decisi che, vari e stimolanti, si rivelano eleganti e audaci ma senza forzature.
L’ospite si sente subito bene accolto trovando sul tavolo il tovagliolo di fiandra ricamato posato sul sottopiatto i cui riflessi ramati giocano con le cornici delle maliziose stampe settecentesche riprodotte anche sui menu. Subito arrivano i fragranti grissini e il piattino in vetro a scacchi colorati si riempie con i diversi tipi di pane fatti in casa (alla cipolla, integrale, rosette, ciabattine…) ai quali seguono una varietà di stuzzichini di benvenuto che sono ricami del gusto. Ne è un esempio la frittura di pescetti, aristocraticamente adagiata sulla modesta cartapaglia, di tecnica perfetta e rallegrata dall’idea dello zenzero candito e delle erbette stuzzicanti. Le citazioni alla tradizione romana iniziano con il fegato grasso d’anatra in crosta di fichi moscioni a ricordo che furono gli antichi Romani i primi a nutrire oche e anatre con i fichi secchi provenienti dalle regioni meridionali per renderne il fegato grasso e ottenere un iecor ficatum dal dolce sapore. E continuano con una strepitosa
Amatriciana che unisce carattere e morbidezza (la ricetta di Angelo Troiani prevede l’aceto balsamico!) e una divertente variazione di agnello da latte della campagna romana che gioca con sapori, abbinamenti e consistenze, interiora incluse.
Il capitolo della cucina di ricerca è in continua evoluzione e si legge soprattutto con il palato, adescato dal voluttuoso abbraccio fra crostacei e trippa di maiale nelle pappardelle al mattarello con nota pungente di pecorino e menta, dai ravioli di carne al profumo di limone che richiamano i sapori d’infanzia dello Chef o dal piccione arrostito all’alloro con salsa di mandarino cinese alla cui sensuale dolcezza fanno da contrappunto le patate fumé, senza dimenticare lo spiedino di quaglia dorata su letto di asparagi accostato a funghi chiodini caramellati.
Adeguato corredo a tanto gusto è la carta dei vini  curata da Massimo Troiani ricchissima di eccellenze e rarità italiane e internazionali con generosa profondità di annate e il valore aggiunto di un’ampia vetrina dedicata ai liquori da meditazione da sorseggiare nel salottino d’ingresso prima di inoltrarsi nella notte romana e sentire l’eco dei ricordi gourmet negli allegri zampilli della Fontana dei Fiumi del Bernini a piazza Navona.

© Maria Luisa Basile – riproduzione vietata

“Noi non conosciamo le persone quando vengono da noi, dobbiamo andare noi da loro per sapere quel che sono.” Johann Wolfgang von Goethe, Le affinità elettive

Il ristorante Convivio Troiani ha partecipato all'edizione  2008-2009 di Assaggi di Teatro interpretando Sotto paga! Non si paga! di Dario Fo,  Il divo Garry, Ditegli sempre di si, La badante

Piatti dal Menu del Convivio Troiani Fare Click sulle foto per ingrandirle.

I grissini e il Menu per le signore illustrato da una stampa del 1700 e il pane

Foie gras di anatra al torcione in crosta di fichi moscioni, noci, scaglie di cioccolato, melagrana e pan brioche Pappardelle al mattarello con crostacei, trippa di maiale, pecorino e menta [ ricetta ]

Appetizer: frittura di bianchetti, carciofi, zenzero candito, erbe Piccione arrostito all’alloro con salsa di mandarino cinese, patate fumée, broccolo siciliano,
invidia

Filetto di pesce bianco al vetro con pere e carciofo - Vermicelli bucati di Gragnano alla Amatricana di Angelo Troiani [ ricetta ]

Spiedino di quaglia con asparagi, funghi chiodini caramellati e omelette di rigaglie e la piccola pasticceria
La piccola pasticceria

Piatti ideati per Sotto paga non si paga! di Dario Fo in Assaggi di Teatro 2008-2009 [ricetta]

Piatti ideati per Il divo Garry e per La badante in Assaggi di Teatro 2008-2009
Gran Menu degustazione (dicembre 2007) Fare Click sulle foto per ingrandirle

Appetizer: muscolo con mozzarella e basilico -Soufflè di caciocavallo podolico e miele di pera con…

Carpaccio di orata con insalata di mele

Spiedino di gamberi con cavoletti di Bruxelles in salsa di foie gras

Ravioli di pesce con ricci di mare e carciofi croccanti
Variazione di agnello da latte della campagna romana in quattro cotture
Fotografie di Roma gourmet. Vietata la riproduzione.

……………………………………

Sostieni Roma gourmet, anche con 1 euro.
Grazie!
 

 

……………………………………

Salvo dove diversamente indicato, testi e fotografie sono di Roma-gourmet ©

……………………………………

Assaggi di Teatro

Cucina creativa e Teatro

……………………………………

Affinità elettive

L’Arte incontra la Cucina d’autore

……………………………………

Sguardi

Storie d’erranza

……………………………………

Aforismi gourmand

*Se t’inganno, prego el
cielo de perdere quello
che gh’ho più caro:
l’appetito.
* Arlecchino
servitor di due padroni

……………………………………

Lo chef e la Luna

……………………………………

Puntarelle tempestose

Roma gourmet non acquista nè consuma alcun alimento o bevanda la cui pubblicità strumentalizza il corpo nudo delle donne, offendendone la dignità

……………………………………

I carciofi di Caravaggio

Viaggio gourmet
fra vita e opere
di Michelangelo
Merisi
detto
Caravaggio

……………………………………

Take (me) away

Brillante-Severina. Memorie tragi-comiche di una gourmet per bene

……………………………………

Shop Roma gurmet

……………………………………

Italia gourmet

I migliori
ristoranti d’ITALIA
nei giudizi delle
Guide

……………………………………

Pensiero di Vino

il vino mantiene
l’impronta del
legno in cui è
invecchiato

……………………………………

Scaffale gourmet

il piacere
del testo gourmet

……………………………………

Piccoli musei

piccoli musei
grandi emozioni

 

……………………………………………

Le guide consigliano

I migliori ristoranti di Roma secondo le Guide recensiti con parole e immagini da Roma gourmet
Agata e Romeo
All’oro
Giuda Ballerino
Glass Hostaria
Il Convivio Troiani
Il Pagliaccio
Imago Hotel Hassler
La Pergola Hotel Cavalieri Hilton
Oliver Glowig
Open Colonna
Pipero al Rex

……………………………………………

Chef’s anatomy

interviste a *cuochi
e cuoche*

……………………………………………