Home | About | Filosofia | Contatti

In apnea

Iolanda

Indirizzo:
Via del Fontanile Arenato 155/157
00163
Poi via delle Terme di Traiano 4/a Roma (chiuso nel 2012)
Tel. +39 06.66030551
Fax +39 06. 66041905
Email: info@iolandaristorante.it
Sito web: www.iolandaristorante.it
Aperto: solo la sera nei giorni feriali; anche a pranzo la domenica
Giorni di chiusura: mercoledì
Tipo di cucina: creativa
e della tradizione

Chef: Davide Cianetti
e Catia Sulpizi

Carte di credito accettate:
AE, CSi, Visa, POS
Tavoli all’aperto
Ferie: variabili

Prezzo medio (bevande escluse):
Menu degustazione: 70 euro
Alla carta: 85 euro
I giudizi delle Guide:
L’Espresso 2008-09-10
non presente
Gambero rosso 2010
76 e 1 forchetta (cucina 53
cantina 14 – servizio 8 -
bonus 1)

La ricetta dello chef

Ravioli di carciofo alla Romana
con ragù bianco d’agnello

Piatti dal Menu

  • Appetizer: crema vegetale con spirale di calamaro
  • Quaglietta lardellata alla cacciatora con puntarelle alla romana
  • Triglia in crosta di olive taggiasche con broccoletti lievemente piccanti, salsa di alici e cestino di patate
  • Tortelloni di ciauscolo su fonduta di taleggio con funghi chiodini saltati
  • Sogliola alla mugnaia
  • Piccola pasticceria
ristorante
Gli chef Catia Sulpizi e Davide Cianetti  partecipano all'edizione  2009-2010 di Assaggi di Teatro

Il ristorante Iolanda non esiste più. La recensione si riferisce alla sede di via del Fontanile Arenato.
Chi non ama allontanarsi dal centro storico di Roma a favore di altri quartieri, considera probabilmente le periferie come non luoghi, ossia, secondo la teoria di Marc Augé, punti di transito, occupazioni sfuggenti e provvisorie. Contrapposti ai luoghi antichi della memoria, i non luoghi non si compiono mai totalmente, non hanno passato o futuro, ma solo un insistente presente. Tuttavia, i non luoghi rappresentano meglio di altri la loro epoca ed è stato forse questo il motivo che ha spinto la coppia di giovani Chef Davide Cianetti e Catia Sulpizi ad aprire un ristorante nella periferia di Roma. Facendo centro.

La cucina del Iolanda è genuina, grintosa e si propone di unire tradizione, tecnica, appartenenza al territorio e rispetto della memoria a fantasia, scelta rigorosa degli ingredienti, attenzione a cotture e presentazioni. Ne sono riusciti esempi l’abbinamento fra sapido e amaro dell’elegante quaglietta lardellata alla cacciatora nel nido di puntarelle alla romana, come pure l’indovinata combinazione fra tortelloni di ciauscolo e stuzzicante fonduta di taleggio con nota delicata di funghi chiodini saltati. Grande passione di Davide Cianetti è il carciofo, offerto come protagonista in una serie di gustose variazioni, alla Romana e alla Giudia, o abbinato a succulente preparazioni a base di agnello e maiale; una predilezione che ricorda il suo maestro, l’estroso Chef del Convivio Angelo Troiani e che si materializza nella guanciola di maiale con lenticchie di Onano e nello stinchetto di agnello con salsa di aglio dolce. Le preferenze di Catia Sulpizi vanno al pesce, dalla triglia valorizzata da panatura di olive taggiasche e broccoletti appena piccanti al ghiotto baccalà arrostito; ma anche alla raffinata oca (oggetto di degustazioni a tema) e al pane, portato in tavola con una piccola scelta di olio d’oliva e offerto in sei varietà che comprendono pane di castagne, con capperi e pomodori secchi, con birra, oltre a focaccia e grissini. Valore aggiunto alle proposte di cucina è il sincero desiderio di instaurare un rapporto umano con gli avventori che si riflette nella cura per i dettagli e nelle molte coccole, dai menu studiati per i più piccoli (con due carte separate per bambine e bambini), passando per la decisione di offrire la domenica un Menu che richiami il pranzo domenicale in famiglia, la selezione di sigari e liquori da meditazione e i mantelli offerti a chi la sera va in veranda a fumare e a guardare le marinettiane iniezioni di stelle nella carne blu del cielo. Se davvero certi posti “non esistono che attraverso le parole che li evocano” (Marc Augé), sentiremo molto parlare di Iolanda e ne faremo un “luogo”. Di benessere e di esperienze golose.

© Maria Luisa Basile – riproduzione vietata

“Tu sapessi che cosa è Roma! Tutto vizio e sole, crosta e luce: un popolo invasato dalla gioia di vivere, dall’esibizionismo e dalla sensualità contagiosi, che riempie le periferie…” Pier Paolo Pasolini

Fare click sulle foto per visualizzare le immagini intere dei piatti

……………………………………

Sostieni Roma gourmet, anche con 1 euro.
Grazie!
 

 

……………………………………

Salvo dove diversamente indicato, testi e fotografie sono di Roma-gourmet ©

……………………………………

Assaggi di Teatro

Cucina creativa e Teatro

……………………………………

Affinità elettive

L’Arte incontra la Cucina d’autore

……………………………………

Sguardi

Storie d’erranza

……………………………………

Aforismi gourmand

*Se t’inganno, prego el
cielo de perdere quello
che gh’ho più caro:
l’appetito.
* Arlecchino
servitor di due padroni

……………………………………

Lo chef e la Luna

……………………………………

Puntarelle tempestose

Roma gourmet non acquista nè consuma alcun alimento o bevanda la cui pubblicità strumentalizza il corpo nudo delle donne, offendendone la dignità

……………………………………

I carciofi di Caravaggio

Viaggio gourmet
fra vita e opere
di Michelangelo
Merisi
detto
Caravaggio

……………………………………

Take (me) away

Brillante-Severina. Memorie tragi-comiche di una gourmet per bene

……………………………………

Shop Roma gurmet

……………………………………

Italia gourmet

I migliori
ristoranti d’ITALIA
nei giudizi delle
Guide

……………………………………

Pensiero di Vino

il vino mantiene
l’impronta del
legno in cui è
invecchiato

……………………………………

Scaffale gourmet

il piacere
del testo gourmet

……………………………………

Piccoli musei

piccoli musei
grandi emozioni

 

……………………………………………

Le guide consigliano

I migliori ristoranti di Roma secondo le Guide recensiti con parole e immagini da Roma gourmet
Agata e Romeo
All’oro
Giuda Ballerino
Glass Hostaria
Il Convivio Troiani
Il Pagliaccio
Imago Hotel Hassler
La Pergola Hotel Cavalieri Hilton
Oliver Glowig
Open Colonna
Pipero al Rex

……………………………………………

Chef’s anatomy

interviste a *cuochi
e cuoche*

……………………………………………