Home | About | Filosofia | Contatti

Scaffale gourmet – La Filosofia in cucina



La Filosofia in cucina

Francesca Rigotti

Bologna, Il Mulino – Intersezioni, 2004
9.80 €


La parola è cibo, la conoscenza è alimentazione, il sapere è sapore, la scrittura è cucina. Così scrive la professoressa Francesca Rigotti nell’introduzione al saggio scritto nel 1999 dove fa incontrare due antichissime attività, filosofare e cucinare.
Conoscere e mangiare, parola e cibo sono fatti della stessa pasta: divorare un libro, digerire un concetto, masticare un po’ di latino, avere sete di sapere sono tutte metafore che manifestano questa familiarità e mostrano come le parole siano nutrimento della mente. L’elaborazione dei cibi al pari di quella delle idee è retta dall’abilità di combinare l’unico col molteplice, dalla perizia di contrapporre e congiungere elementi in un universo ordinato secondo leggi, logiche e rituali precisi.
Francesca Rigotti fa entrare il lettore in un laboratorio di filosofia culinaria, in una cucina filosofica dove il mondo della cucina e quello della filosofia si riuniscono: mangiando olive e fichi secchi con Platone, seduti alla tavola di Kant, accovacciati sull’erba per una merenda in compagnia di Kierkegaard, pelando patate con Wittgenstein le idee si gustano un po’ di più e la pregnanza culturale del cibo familiare si capisce meglio.

Incipit
Conoscere e mangiare, parola e cibo sono fatti della stessa pasta, sono figli della stessa madre: la fame. Conoscendo tutti questa esperienza, capiamo e usiamo con naturalezza il linguaggio della conoscenza alimentare, della parola che è cibo.


 
 

……………………………………

Sostieni Roma gourmet con un contributo, anche piccolo. Grazie! 

……………………………………

Salvo dove diversamente indicato, testi e fotografie sono di Roma-gourmet ©

……………………………………

Assaggi di Teatro

Cucina creativa e Teatro

……………………………………

Affinità elettive

L’Arte incontra la Cucina d’autore

……………………………………

Sguardi

Storie d’erranza

……………………………………

Aforismi gourmand

*Se t’inganno, prego el
cielo de perdere quello
che gh’ho più caro:
l’appetito.
* Arlecchino
servitor di due padroni

……………………………………

Lo chef e la Luna

……………………………………

Puntarelle tempestose

Roma gourmet non acquista nè consuma alcun alimento o bevanda la cui pubblicità strumentalizza il corpo nudo delle donne, offendendone la dignità

……………………………………

I carciofi di Caravaggio

Viaggio gourmet
fra vita e opere
di Michelangelo
Merisi
detto
Caravaggio

……………………………………

Take (me) away

Brillante-Severina. Memorie tragi-comiche di una gourmet per bene

……………………………………

Shop Roma gurmet

……………………………………

Italia gourmet

I migliori
ristoranti d’ITALIA
nei giudizi delle
Guide

……………………………………

Pensiero di Vino

il vino mantiene
l’impronta del
legno in cui è
invecchiato

……………………………………

Scaffale gourmet

il piacere
del testo gourmet

……………………………………

Piccoli musei

piccoli musei
grandi emozioni

 

……………………………………………

Le guide consigliano

I migliori ristoranti di Roma secondo le Guide recensiti con parole e immagini da Roma gourmet
Agata e Romeo
All’oro
Giuda Ballerino
Glass Hostaria
Il Convivio Troiani
Il Pagliaccio
Imago Hotel Hassler
La Pergola Hotel Cavalieri Hilton
Oliver Glowig
Open Colonna
Pipero al Rex

……………………………………………

Chef’s anatomy

interviste a *cuochi
e cuoche*

……………………………………………