Home | About | Filosofia | Contatti

La mensa

aforismi*gourmet

Quando l’Arpia maledisse Enea e i suoi compagni, profetizzò “tanta fame che addenterete anche le mense”. In realtà Enea e compagni si ritrovarono a mangiare i dischi di pane distribuiti dalle ancelle all’inizio dei banchetti e usate come piatti. Quei dischi di pane erano quasi delle focacce, intrise dei succhi e dei resti di cibo che vi venivano posati per essere tagliati e si sciamavano mensae. Ogni mensa serviva per due persone che perciò mangiavano alla stessa mensa. Si dovrà aspettare il XII secolo per vedere in Italia la mensa di pane sostituita da un tagliere, un disco di legno o di terracotta. Fino al XV secolo “stare a tagliere” con qualcuno significava stare alla stessa mensa, poi si diffusero il piatto individuale, il bicchiere, la forchetta, la tavola imbandita con stoviglie d’oro e d’argento… ma questa è un’altra storia.

La letteratura, il cinema e il teatro usano spesso il pranzo come occasione coatta di incontro della famiglia e come luogo dove le tensioni scoppiano. Memorabile in questo senso è il pranzo natalizio in Fanny e Alexander di Bergman o il più comico dei pranzi di Big night e il Pranzo di Natale di Tornton Wilder, dove il tempo e le vite scorrono, si consumano e si alternano attorno alla stessa tavola del pranzo di Natale o il pranzo centrale di Al faro di Virginia Woolf, luogo di concentrazione degli affetti e dei pensieri.
tratto da Personaggi letterari a tavola e in cucina. Dal giovane Werther a Sal Paradiso, di Maria Grazia Accorsi

altri Frammenti di un discorso gourmet:

La foto in alto a destra con maiale e fragole è tratta da Adriano Del Fabbro, L’arte della Norcineria


 
 

……………………………………

Sostieni Roma gourmet, anche con 1 euro.
Grazie!
 

……………………………………

Salvo dove diversamente indicato, testi e fotografie sono di Roma-gourmet ©

……………………………………

Assaggi di Teatro

Cucina creativa e Teatro

……………………………………

Affinità elettive

L’Arte incontra la Cucina d’autore

……………………………………

Sguardi

Storie d’erranza

……………………………………

Aforismi gourmand

*Se t’inganno, prego el
cielo de perdere quello
che gh’ho più caro:
l’appetito.
* Arlecchino
servitor di due padroni

……………………………………

Lo chef e la Luna

……………………………………

Puntarelle tempestose

Roma gourmet non acquista nè consuma alcun alimento o bevanda la cui pubblicità strumentalizza il corpo nudo delle donne, offendendone la dignità

……………………………………

I carciofi di Caravaggio

Viaggio gourmet
fra vita e opere
di Michelangelo
Merisi
detto
Caravaggio

……………………………………

Take (me) away

Brillante-Severina. Memorie tragi-comiche di una gourmet per bene

……………………………………

Shop Roma gurmet

……………………………………

Italia gourmet

I migliori
ristoranti d’ITALIA
nei giudizi delle
Guide

……………………………………

Pensiero di Vino

il vino mantiene
l’impronta del
legno in cui è
invecchiato

……………………………………

Scaffale gourmet

il piacere
del testo gourmet

……………………………………

Piccoli musei

piccoli musei
grandi emozioni

 

……………………………………………

Le guide consigliano

I migliori ristoranti di Roma secondo le Guide recensiti con parole e immagini da Roma gourmet
Agata e Romeo
All’oro
Giuda Ballerino
Glass Hostaria
Il Convivio Troiani
Il Pagliaccio
Imago Hotel Hassler
La Pergola Hotel Cavalieri Hilton
Oliver Glowig
Open Colonna
Pipero al Rex

……………………………………………

Chef’s anatomy

interviste a *cuochi
e cuoche*

……………………………………………